giovedì, dicembre 21, 2006

Emmanuel




Gloria a Te, Sapienza e "Logos" dell'Eterno Padre,
per quel progetto di salvezza che hai vissuto per noi.
Perchè così piacque al Padre a Te coeterno,
come a Te senza principio,
e allo Spirito Santo che fruisce di identica maestà.

Gloria alla Tua Bontà e alla Tua Clemenza
per i beni che a noi provengono
dalla Tua destra, sia privatamente che pubblicamente.

Nè evitiamo di darTi gloria, o Signore,
per tutto quello che sembra esserci contrario
ma non lo è mai in assoluto,
poichè tutto ciò che procede da Te, che sei il Bene,
non può essere altro che buono.

Benignissimo e incomprensibile Signore,
Tu hai voluto vivere un gesto d'umiltà
che supera ogni nostra capacità di capire!

Sei venuto a me, fatto simile a me, per salvare me:
e, dunque, compi l'opera che hai iniziato!
Che la Tua grazia infinita, o Cristo,
non sia inferiore ai miei delitti,
alla mia ingratitudine e alla mia durezza.

Ma poichè Tu puoi compiere ciò per cui sei venuto,
strappami dal ventre della belva che perde le anime!
rendi vano il furore col quale assale me
e la la sua ferocia contro di Te.

Tutto questo Ti chiedo, Signore,
ed è dolce sapere che quanto desidero
puntualmente accadrà.

Manuele II Paleologo, Imperatore (1348-1425)

2 commenti:

magisamica ha detto...

Buon Natale.

Anonimo ha detto...

Auguri di un Santo Natale

Alberico