martedì, ottobre 02, 2007

Sonètos Fùnebres, XVII


Monsignor Gianni Danzi, Arcivescovo Prelato del Santuario della Santa Casa di Loreto, è morto martedì 2 ottobre 2007 a Varese, presso i propri familiari dove si trovava in convalescenza. Solo due giorni prima, domenica 30 settembre, avava fatto leggere dai parroci della diocesi, durante la messa festiva, una lettera in cui si scusava con i fedeli per il prolungarsi della propria assenza dalla diocesi lauretana: "Certamente i preparativi per la venuta di sua Santità Benedetto XVI e la morte di mia cognata hanno contribuito ad un eccessivo affaticamento". Ma evidentemente, essendo l'Arcivescovo di Loreto ben conscio della gravità della propria condizione di salute agiungeva che per lui: "il tempo si fa breve" .
"Sento sempre più portarmi all’incontro definitivo con Cristo, che dalla Croce continua a dirci: Attirerò tutti a me. Se ci attira a sé è perché in Lui siamo stati concepiti prima che il mondo fosse.
La Madre, ai piedi della Croce, accompagna il Figlio nel ritornare al Padre e quindi accompagna anche ognuno di noi. Ecco allora la necessità di usare del tempo non per chiacchiere ma per la contemplazione del Mistero di Dio che opera in noi e tra di noi."

2 commenti:

L'agliuto ha detto...

Complimenti. Le immagini della Madonna sono d'una bellezza incredibile. Cioè, è Lei che è d'una bellezza incredibile. Incredibile per chi non crede, beninteso.
Ciao. Ipo

P.S. Se non t'arrabbi troppo, e se hai un po' di tempo da perdere, perché non dài un'occhiata
qui?

Duca De Gandia ha detto...

beddra Matriiiiii!!!!